Logo affidaty.eco

Sharing
Economy
Design

Blockchain, etica e sostenibilità

Elemento grafico affidaty.eco

Abbiamo progettato ed implementato un concept eco-sostenibile di nuove reti aziendali di fiducia, le quali, abbattendo le barriere economiche e connettendo tra loro processi ed organizzazioni attraverso la blockchain TRINCI, sbloccano enormi quantità di valore che prima erano intrappolate all’interno di un’economia non condivisa.

Elemento grafico affidaty.eco
Elemento grafico affidaty.eco

Mission

La nostra sfida è cominciata ripensando al modo di produrre e consumare, cercando di coadiuvare un’organizzazione più efficiente delle risorse che tenga conto dei risvolti ambientali. Oggi l'uomo è riuscito a sovrastare la capacità produttiva ad un punto tale che, al sesto mese solare, il fabbisogno industriale supera la capacità della produzione terrestre. Un bilancio in perdita che genererà un fallimento devastante. Per questo, secondo noi, era importante trovare una connessione tecnologica grazie alla quale l’approvvigionamento delle risorse potesse trovare un beneficio a livello ambientale nella gestione delle produzioni/dislocazioni. L’abbiamo chiamata “Sharing Economy Design”, un modello sinottico che ha l’obiettivo di favorire il rispetto dei tempi e dei cicli naturali. Un nuovo paradigma di gestione dei dati che si autoalimenta dalla cooperazione organizzata, gestendo i processi ad un livello profondo di interconnessione organizzata da Smart-Contract che operano sulla più dinamica e potente Blockchain che il mondo abbia mai visto.

Elemento grafico affidaty.eco
Elemento grafico affidaty.eco

La Sinossi Decentralizzata

Sharing Economy Design è un protocollo di gestione dei flussi di dati che organizza e gestisce le informazioni attraverso la Blockchain TRINCI ed opera attraverso una rete hardware ad impatto ambientale prossimo allo 0, distribuita e decentralizzata (IndependentChain). Il sistema ha dei propositi precisi, creare un protocollo di comunicazione tra strutture dislocate che, tramite una adeguata programmazione, permetta di trasformare scarti informatici in risorse, eliminando gli sprechi e creando valore dove prima vi era una perdita. Questa gestione e condivisione sinottica di informazioni è capace di riunire molte soluzioni in un’unica architettura distribuita, favorendo una nuova era digitale delle comunicazioni organiche “peer to peer from server to server”. Inoltre, consentendo interazioni tra funzioni diverse, crea benefici ed incentivi per gli utilizzatori e nuove opportunità per tutta la rete. Pertanto, grazie all’annullamento delle distanze fra gli attori economici, gli utenti collaborano involontariamente l’uno con l’altro, favorendo il flusso dell’economia in modo sostenibile.

Punti di forza

La nostra filosofia mette in comunicazione mondi separati, creando sistemi integrati che prima di T.R.I.N.C.I. non potevano essere immaginati, poiché qualsiasi tecnologia di base esistente non era sufficientemente performante per rispondere alle esigenze di questo modello. La sinottica decentralizzata da vita ad un nuovo paradigma tecnologico in blockchain, il quale consente di concentrare la forza di intere comunità in un sistema di condivisione delle risorse. Il fine è ottimizzare i processi in un illimitato numero di applicativi sinottici su blockchain, connessi da smart-contract secondo prerogative deterministiche in grado di sostenere interazioni su scala globale che permettono di gestire attività in modo sostenibile, consentendo di collaborare asimmetricamente rimettendo nel flusso economico ciò che nel normale svolgersi delle attività veniva perduto.

Elemento grafico affidaty.eco

Target

I beneficiari della nostra tecnologia inizialmente saranno coloro che operano in settori con altissime dispersioni nella gestione documentale: banche, strutture sanitarie, governi, assicurazioni, settore turistico, dogane, grande distribuzione organizzata, enti certificatori, istruzione, trasporto pubblico e logistica. L’impatto che avranno con l’utilizzo della blockchain T.R.I.N.C.I. si tradurrà subito in: riduzione dei costi, degli sprechi, recupero di risorse perse o disperse, consolidamento del fatturato, dei margini e del mercato, aumento dei clienti.